Contributo per famiglie monoparentali

Contributo a sostegno del canone di affitto per famiglie monoparentali

Con la legge regionale n. 29 del 10 agosto 2012 la Regione del Veneto ha approvato le “Norme per il sostegno delle famiglie monoparentali e dei genitori separati o divorziati in situazione di difficoltà”, al fine di garantire ad essi, come previsto dall’art 1, comma 2, “le condizioni per svolgere il ruolo genitoriale, la prosecuzione di un’esistenza dignitosa, il recupero dell’autonomia abitativa”.

In particolare la presente legge interviene – come stabilito all’art. 1- al fine di fronteggiare le situazioni di difficoltà economica, sia dei nuclei familiari composti da un solo genitore detti monoparentali, sia dei coniugi in caso di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, con uno o più figli minori.

Il DGR n. 1317/2017

Con DGR n. 1317 del 16/08/2017 [Bur n. 83 del 25 agosto 2017]  al fine di dare attuazione a quanto indicato nell’art. 5 della legge succitata, si propone per l’anno 2017, utilizzando il fondo a ciò dedicato, di concorrere totalmente o parzialmente al pagamento dei canoni di affitto da parte delle famiglie monoparentali e dei genitori separati o divorziati, in situazione di difficoltà economica, per il tramite delle amministrazioni comunali.

L'Allegato A della DGR n. 1317/2017 riporta le disposizioni attuative e relativi criteri per l'istruttoria da parte delle amministrazioni comunali.

Scadenza:

La famiglia  entro il termine perentorio, pena l’esclusione della domanda, delle ore 12.00 del 31 ottobre 2017 deve compilare ed inviare al Comune di residenza la “DOMANDA DEL CONTRIBUTO EX ART. 5 DELLA L.R. N. 29/2012”, di cui all'Allegato B della DGR n. 1317/2017, completa dei documenti richiesti, con ogni mezzo consentito dalla normativa vigente (in caso di invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al fine del rispetto del termine, fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante).