Itenerari storico artistici nel Centenario della Grande Vittoria

lug 20. nov 09.

Mille Papaveri Rossi

Il Tavolo della Cultura del Camposampiere in collaborazione con Federazione dei Comuni e Rete BiblioAPE, organizza una rassegna culturale con eventi che saranno realizzati nei diversi Comuni del Camposampierese.

La rassegna pone al centro gli echi e le testimonianze della Grande Guerra”

Data
20 luglio 20182018-07-20T08:45:00 - 9 novembre 2018 2018-11-09T08:45:00
Ora
20.45 2018-07-20T08:45:00 - 20.45 2018-11-09T08:45:00
Luogo
ogni evento in un Comune diverso

Rassegna culturale "Mille Papaveri Rossi"

Non c'è paese, provincia, regione d’Italia che non abbia pagato un pesante tributo di sangue e lutti alla prima guerra mondiale: basta leggere i luoghi di provenienza dei 650.000 soldati italiani caduti per rendersene conto.

Anche il territorio camposampierese, immediata retrovia del fronte, pagò un pesante contributo di sangue e svolse un ruolo significativo nelle vicende belliche, pur non essendo teatro di battaglie, in quanto, proprio per la sua collocazione geografica, ben si prestava a fungere da base logistica, ad ospitare magazzini, salmerie, ospedali militari, ricoveri. Del resto basta volgere lo sguardo verso nord nelle belle giornate, per osservare, nitide e distinte, le sagome dell'altipiano di Asiago, del Grappa, del Tomba, così vicine che sembra di poterle toccare.

Sedici gli appuntamenti in programma dal 13 luglio al 9 novembre in una varietà delle proposte: spettacolo, teatro, conferenze, esposizioni, presentazioni di libri, musica, escursioni nei luoghi delle battaglie: ciascuno dei questi linguaggi artistici e di queste attività esprime, fuori da ogni retorica, l’importanza di una memoria condivisa che diventa patrimonio di ciascuno.

Perchè Papaveri Rossi?

È un verso tratto dalla canzone “La guerra di Piero”, di Fabrizio De André: un inno contro la morte in battaglia che esprime lo smarrimento del poeta, cioè dell'uomo puro, di fronte alla guerra. Una canzone amara e bellissima che ci ricorda che è giusto celebrare la vittoria, ma è ancora più importante celebrare i valori della pace, in questo caso nel commosso ricordo dei quasi mille giovani che partiti per il fronte dai nostri paese non fecero ritorno.

Informazioni

Tutti gli eventi, dove non diversamente specificato nella locandina sotto allegata, sono ad ingresso libero e gratuito.

Per ulteriori informazioni conttare gli uffici Cultura Comuali

www.fcc.veneto.it

www.valleagredo.it

www.reteventi.provincia.padova.it