Elezioni e Referendum

Sospensione Referendum

NEWS! Si riporta la circolare della Direzione Centrale dei Servizi Elettorali, prot. n. 13/2017 del 21 aprile 2017, "L'ufficio centrale per il Referendum presso la Suprema Corte di Cassazione, con l'unita ordinanza in data odierna, ha disposto la sospensione con effetto immediato delle operazioni relative ai referendum aventi, rispettivamente, le denominazioni "abrogazione disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" e "abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)". V. allegato.

---------------------------

Con decisione del Consiglio dei Ministri adottata il 14 marzo 2017 è stata determinata la data del 28 maggio 2017 per i Referendum popolari relativi alla "abrogazione di disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" e alla "abrogazione di disposizioni sul lavoro accessorio” (voucher).

Il Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali è stato emesso in data 15 marzo 2017 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale nella stessa data.

Voto degli italiani temporaneamente all'estero

Gli elettori temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche ed i loro familiari conviventi, possono, in occasione dei prossimi referendum popolari del 28 maggio 2017, votare per corrispondenza organizzata dagli uffici consolari italiani ricevendo la scheda al loro indirizzo all'estero previa espressa opzione.

Il requisito per poter esprimere l'opzione di voto all'estero, è di trovarsi temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale (28 maggio 2017). L'opzione deve pervenire al comune di residenza tramite il modulo che sarà disponibile nel sito del Ministero degli Esteri e con le modalità ivi indicate.

Maggiori informazioni: www.esteri.it

Voto in Italia per i cittadini residenti all'estero (iscritti AIRE):

Gli elettori residenti all'estero ed iscritti all'AIRE che intendono votare in Italia devono far pervenire all'ufficio consolare competente per territorio, entro il 25/03/2017, un'apposita dichiarazione che riporti i dati anagrafici, l'indicazione del comune italiano d'iscrizione AIRE secondo il modello disponibile al seguente link.

Maggiori informazioni: www.esteri.it